Nel calice di Vania

Uberti, Quinque

Alcuni dei più grandi Franciacorta bevuti in vita mia portano la firma di Uberti, veri maestri quando si tratta di qualità della materia prima (eccellente) evoluzioni lunghe e…

Continua a leggere

FINALMENTE ARRIVATO

Libro La Mia Champagne

La ristampa è arrivata. La più grande opera dedicata alla Champagne mai pubblicata in Italia, è finalmente disponibile.

Sì voglio il libro
Nel calice di Vania

Manenti & Gozzini, Le Vedute Franciacorta

Due amici dalla solida esperienza nel mondo del vino e un sogno che, cinque anni fa, diviene realtà: 7 ettari di vigneti in conversione a regime biologico e…

Continua a leggere
1 commenti
Nel calice di Vania

Ferrari, onore al merito

Prima di lasciarvi alle parole di Vania, vorrei esprimere rapidamente il mio pensiero su Ferrari, anche perché per me questa visita raccontata da Vania ha rappresentato ‘la prima…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Fallet Prévostat

Nel cuore di Avize si trova uno champagne amato da tutti noi appassionati italiani, che si è distinto negli anni per stile tradizionale, la sua costanza qualitativa, il…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Chevry, Petit Clergeot

Vignaiolo giovane e appassionato, Paul Sebastien Clergeot costruisce la propria cantina di vinificazione, nel 2017, a Polisot, Aube. È la realizzazione di un sogno, 8 ha vitati distribuiti…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Marie-Courtin, Concordance, Millesimé 2016

È il Dicembre del 2001 quando Dominique Moreau decide di rilevare, dai genitori, i 2,5 ha di proprietà e realizzare il sogno di occuparsi di viticoltura. Dà il…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Elise Dechannes, Liberté, Brut Nature

Il comune di Les Riceys, oltre ad essere noto per il suo Rosé, con i suoi 866 ha vitati rappresenta il secondo comune più grande in Champagne (dopo…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Olivier Horiot, Soléra

Olivier Horiot, terza generazione di una famiglia di vignerons a Les Riceys, dopo avere studiato a Beaune si trasferisce nello stato di Washington dove lavora come enologo, ed…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

La Borderie, De Quoi Te Mêles-Tu?

Un vero e proprio “coup de cœur” l’incontro con questa piccola e deliziosa maison incastonata tra le dolci colline di Bar-sur-Seine, dove si incrociano la Senna e l’Arce….

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Rémi Leroy, Rosé

Sempre più avvincente l’interpretazione in rosa di questo champagne “auboise” di Rémi Leroy, giovane e appassionato vigneron di Meurville, Aube. Un Borgogna con le bollicine, un pinot nero…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

La Renaissance, Origine +

La Renaissance è una piccola maison fondata nel 1974 da Nelly Dhondt a Oger, suo villaggio natale nel cuore della Côte des Blancs. Oggi al timone dell’azienda di…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Taittinger, Comtes de Champagne 2006

Qualcuno lo definisce ‘il miglior Blanc de blancs di tutta la Champagne’. E come dargli torto. Il Comtes de Champagne, creato da Pierre-Emmanuel Taittinger nel 1952 (e poi…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Giulio Ferrari, Riserva del Fondatore 2009

Il primo e unico grande Blanc de blancs della storia italiana, Giulio Ferrari, qui nella sua ultima annata in commercio, la 2009. In una fase ancora non perfettamente…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Egly-Ouriet, Blanc de noirs Grand Cru “Les Crayères” à Ambonnay

Forse il miglior Blanc de noirs che esista. Potente, iconico, territoriale. Ma anche mutevole, come solo i grandi vini sanno essere, e con quell’eleganza propria dei grandi pinot…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

R&L Legras, Champagne Brut, Cuvèe Saint-Vincent 2008

R&L Legras: ecco un nome affidabile per chi ama i Blanc de Blancs di più autentica vocazione. In questa Cuvée Saint-Vincent 2008, per esempio, Rend e Lucien sono…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Dolomis, Trento Doc

Diversi sono i moventi che possono indurre un imprenditore a scommettere sulla produzione di un metodo classico: un sogno, la passione per il proprio territorio e l’esigenza di…

Continua a leggere
Nel calice di Vania

Champagne Blanc de Blancs Argilité, Tarlant

Avevo già scritto più di un anno fa di questo champagne, avevo anche scritto che, dato l’evidente potenziale evolutivo, era un peccato aprirlo e avrei quindi dimenticato in cantina le…

Continua a leggere